Lo yuan cinese entra nello Special Drawing Rights

XT_World_Trade_300x250_IT

Il Fondo Monetario Internazionale ha annunciato di inserire lo yuan cinese nel paniere di valute di riserva denominato Special Drawing Rights. Sebbene la scelta era relativamente scontata visti i proclami del recente passato, il Fondo Monetario Internazionale ha tenuto a precisare che la considerevole importanza acquisita dalla moneta asiatica all’interno del commercio internazionale sia ormai sotto gli occhi di tutti, e quindi meritevole di un posto d’onore tra le valute di un certo profilo, supportato a sua volta da una banca cinese costantemente impegnata nel lasciarla tra fluttuazioni finanziarie di vario genere.

Dal punto del vista del Forex, però, i broker e le banche d’affari non sono tanto convinti sul fatto che lo yuan possa mantenersi su livelli altamente concorrenziali. Le attese in tal senso prevedono un deprezzamento medio nell’ordine del 5% e del 6%, sebbene questi non saranno in grado, comunque, di portare a dei forti scossoni finanziari. Questo ragionamento è dovuto anche alla volontà della stessa Cina di promuovere uno yuan più debole nel lungo periodo senza scadere in svalutazioni gravi o opportunistiche. Ad ogni modo, nel 2016 lo yuan dovrebbe perdere il 5% circa nei confronti del dollaro americano livellando, di conseguenza, il quadro azionario generale.

L’ingresso dello yuan è solo l’ultimo di numerosi cambiamenti, nel Forex e nello stesso trading online, capaci di delineare nuovi scenari operativi per le numerose transazioni finanziarie di cui gli ambiti sopracitati si compongono. Una novità quantomeno opportuna per dare fiato e slancio ad un ideale di stabilità che, oggi più che mai, è largamente condiviso.

Non a caso proprio lo yuan è considerato, dagli esperti di eborsa, una della valute da monitorare con la massima attenzione nel corso del 2016. Il cross di riferimento, per quanto riguarda il forex, è sempre l‘euro dollaro ma anche il rublo e lo yuan possono offrire delle eccellenti possibilità di investimento. Proprio per questo è bene monitorare con attenzione le quotazioni delle 2 valute ed essere pronti a cogliere le opportunità che si andranno a presentare nel corso dell’anno.

Il successo, infatti, arriverà proprio per quei trader che riusciranno ad essere dinamici e ad agire fuori agli schemi cogliendo le occasioni “mordi e fuggi” che si andranno a presentare sul mercato. Un mercato sempre più incerto dove l’investimento di lungo periodo ha assunto un livello di rischio assolutamente alto.